Canale Kugy allo Jalovec

7 marzo 2022

In una giornata dal clima gelido e con una visibilità scarsa, i nostri Roberto e Michael sono saliti lungo il canale Kugy alla forcella sotto lo Jalovec, a quota 2367 mt. La salita, adatta ad ottimi scialpinisti, richiede di superare un dislivello positivo di quasi 1500 mt.

I nostri hanno scelto di rinunciare alla cima per le condizioni meteo proibitive. Pare che ciglia e barba fossero ghiacciate! Sul canale alto hanno trovato neve abbastanza buona, più in basso buona, ma un po’ ventata, crostosa nella parte bassa.
Complimenti ai ragazzi, bella gita!

Corso di arrampicata sportiva – autunno 2021

Testo ed immagini di Linda Dreon

“Qualcuno voleva mettersi alla prova, qualcuno voleva migliorarsi; c’era chi
voleva sfidare se stesso e chi era molto curioso di provare qualcosa di nuovo.
Alcuni avevano bisogno di fare un passo verso l’altro, altri di farlo dentro
se stessi; c’era anche chi non aveva idea di che cosa stesse cercando.
Tutti abbiamo trovato ciò che volevamo trovare, e anche molto di più.”

Pericoloso da non crederci: ma è accaduto.


Rimasto senza rinvii il primo di cordata ha scelto di tenersi alla catena e
sciogliere la corda.

di Kevin Corrigan.

“Un ragazzo stava scalando la via Breakfast Burrito (5.10c/6b+) nella forra del Red River. Ha finito i rinvii a metà salita ed ha deciso di continuare facendo un lungo runout fino alla catena. Raggiunta la catena si rese conto che non aveva modo di infilarci la corda. Ignorando il consiglio del compagno che gli faceva sicura, decise che si sarebbe tenuto alla catena con una mano, mentre con l’altra avrebbe slegato la corda per passarla poi nell’anello, rilegarsi e farsi calare.
Come pensi che sia andata?
Riuscì a sciogliere la corda, ma la fece cadere. Fortunatamente fu in grado di resistere appeso alla catena, mentre un buon samaritano riusciva a scalare la via e a metterlo in sicurezza. A rendere questa storia ancora più folle è che il buon samaritano che ha salvato la situazione era il pro climber Patxi Usobiaga.” Post di
Thomas Stoltz.
LEZIONE: Questa è uno dei post più incredibili che abbia mai ricevuto e l’avrei scartato in quanto chiaramente falso se lo stesso Patxi non avesse confermato questo incredibile episodio. La lezione più ovvia qui è che dovresti sempre arrampicare vicino al campione di Coppa del Mondo e allo scalatore da 5.15/9a Patxi Usobiaga. Se Patxi non fosse disponibile perché sta allenando Adam Ondra o Chris Sharma, evita in primo luogo di metterti in una situazione così.
Alcune cose su cui riflettere:
– secondo la guida Mountain Project, Breakfast Burrito ha solo otto spit. Se sali una via di otto spit e finisci i rinvii prima della catena, hai seriamente fallito nella preparazione. Controlla sempre una guida per avere le informazioni sulla via.
– prova sempre a contare gli spit da terra. Quando non sei sicuro, porta più rinvii del necessario;
– questo climber sapeva di non avere abbastanza rinvii mentre era sulla via. Avrebbe dovuto farsi calare. Invece ha continuato fino alla catena, sapendo che non ci sarebbe stato un modo sicuro per scendere.
– appendersi come Batman alla catena, mentre si cerca di slegare, sfilare, infilare di nuovo e riannodare la corda con una mano sola è un rischio chiaramente stupido e inutile. Non vale la pena morire per un monotiro da 6b+. Nessuna via di arrampicata vale un rischio simile.
– dovresti sempre portare un po’ di attrezzatura in più sull’imbracatura. Se questo scalatore avesse avuto un moschettone (o qualche rinvio in più), avrebbe potuto posizionarlo sulla catena di sosta e farsi calare e l’intera situazione sarebbe stata evitata.

27 dicembre 2021 – Dal sito www.climbing.com – Outside Integrated Media, LLC
Articolo originale qui: The Most Unsafe Climbing Technique Of All Time